Associazione Culturale Noste Reis - Lingua e cultura del Piemonte

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Incontri 2010



Associassion Coltural Piemontčisa Nņste Rčis

Battaglia dell’Assietta: 19 luglio 1747

rievocazione storica

Relatore Rodolfo Tavano

Venerdģ 11 giugno, ore 18,30

presso la Sede dell'Associazione





La battaglia dell'Assietta, pianoro posto a oltre 2500 metri sullo spartiacque fra la valle di Susa e quella del Chisone, fu combattuta il 19 luglio 1747. Un significativo episodio della Guerra di successione austriaca in cui la vittoria del piccolo nucleo di forze piemontesi sulle ingenti truppe francesi constrinse queste ultime al ritorno in patria.


Ogni anno presso il Colle dell’Assietta si celebra la rievocazione storica della battaglia, con l’alzabandiera,
la S. Messa e la partecipazione di figuranti in costume d’epoca a cura del Gruppo Storico “Pietro Micca” di Torino




ingresso libero


info: tel. 011 5217286 - info@nostereis.org



Associassion Coltural Piemontčisa Nņste Rčis

Breve storia del Piemonte

dai Celto – Liguri allo Stato Sabaudo


Presentazione del libro di Pier Angelo Chiara

Venerdģ 4 giugno 2010, ore 18,30


presso la sede dell’Associazione





Laureato in ingegneria chimica, docente presso il Politecnico di Torino, guida volontaria del Museo Pietro Micca di Torino, Pier Angelo Chiara definisce il suo libro come il risultato del riordino e perfezionamento delle lezioni di storia del Piemonte tenute dall’autore nell’ambito di svariati corsi di lingua e cultura piemontese, tra cui quelli organizzati da Nņste Rčis



ingresso libero

info
Associassion Coltural Piemontčisa Nņste Rčis
tel. 011 5217286 - info@nostereis.org




Incontro musicale
con Piero Montanaro

presentazione del nuovo CD dell'artista

Venerdģ 14 maggio 2010
ore 18,30

presso la Sede dell'Associazione






Piero Montanaro, noto cantautore astigiano della canzone piemontese, č un personaggio eclettico nel mondo dello spettacolo: interprete, autore, produttore discografico ed editore, conduttore di programmi televisivi tra cui, su Telecupole, le trasmissioni “CentoPiazze” e “Ballando Le Cupole”, leader di ascolti in Piemonte e Liguria di Ponente.
I testi delle sue canzoni sanno coniugare poesia e conoscenza della propria terra con intelligenza e passione.



ingresso libero


info

Associassion Coltural Piemontčisa Nņste Rčis
tel. 011 5217286 - info@nostereis.org




Marinai d’acqua dolce
Piemontesi e Savoiardi nella Regia Marina italiana

con proiezione di immagini

Venerdģ 30 aprile alle ore 18,30

presso la Sede dell'Associazione


Relatore Luigi Griva
Conservatore del Civico Museo Navale di Carmagnola




A fine Ottocento la Regia Marina Italiana, che ha pagato con la sconfitta di Lissa la fusione tra la Marina Piemontese e quella Borbonica, vive un momento felice grazie all'opera lungimirante di ammiragli e progettisti navali come Riboty, Saint Bon, Brin, Masdea, molti dei quali piemontesi, savoiardi, nizzardi. Č albese Giacinto Pullino, il progettista del 'Delfino'. il primo sommergibile italiano. I cantieri FIAT San Giorgio produrranno i modelli dell'ing. Laurenti, mossi da motori diesel costruiti a Torino. In pochi anni la Marina Sabauda diviene la quinta potenza sul mare.


ingresso libero


Associassion Coltural Piemontčisa Nņste Rčis. Tel. 011 5217286 - info@nostereis.org

..

a cura dell'Associazione Culturale Piemontese Nņste Rčis


TORINO 1915 – 1980

Trasformazioni sociali ed urbanistiche del '900

martedģ 20 aprile 2010, ore 17

Sala conferenze dell'Ecomuseo
Circoscrizione 1, via Dego 6 - Torino

Relatori ing. Raffaello Emaldi, dott.ssa Vera Bertolino



La storia di Torino, dall'inizio del '900 alla fine degli anni '70, č la storia di un popolo che al di lą delle divisioni di classe, degli interessi economici e degli ideali politici contrapposti, fu sempre unito nei valori del lavoro e della disciplina; valori non visti come costrizione ma come strumenti necessari per il raggiungimento degli obiettivi comuni.

...........
........................
In omaggio il primo Quaderno dell'Ecomuseo




Associazione Culturale Piemontese Nņste Rčis



Presentazione del libro

La Marņda

di Franco Seita - Neos Edizioni


Venerdģ 12 marzo ore 18,30

presso la Sede dell'Associazione





Racconti di guerra, lontano nel tempo ma non nei sentimenti. E se a raccontare č un bambino, ecco che lo sfollamento si riveste di avventura, la devastazione scatena la fantasia dei giochi e la fame trova sollievo nella “marņda”.

Intervengono Vera Bertolino, presidente di Nņste Rčis
e Silvia Ramasso, editrice

ingresso libero

tel. 011 5217286 - info@nostereis.org



Associazione Culturale Piemontese Nņste Rčis



Venerdģ 26 febbraio ore 18,30
Sede dell'Associazione



SERATA SPECIALE "MI SI CHE SAI ?!"
fatti e detti del Piemonte sconosciuto





indovinelli e quiz per scoprire, divertendosi insieme,
tante curiositą sulla nostra terra e sulla cultura piemontese



presentano Michela Grosso e Rodolfo Tavano
regia e coordinamento di Patrizia Chiesa


Buffet finale e ricchi premi


info
tel. 011 5217286
info@nostereis.org




Associazione Culturale Piemontese Nņste Rčis

Presentazione della mostra

Le mappe di Torino nella storia
L'evoluzione urbanistica di Torino
da Augusta Taurinorum alla sua massima espansione


conferenza introduttiva del curatore Raffaello Emaldi

martedģ 23 febbraio, ore 17
sala conferenze dell'Ecomuseo
Circoscrizione 1, via Dego, 6 - Torino




"... per amare la propria cittą, per sentirsi parte viva di essa, bisogna conoscerla.
E per conoscerla bisogna conoscerne la Storia, ed in particolare la sua evoluzione urbanistica.
E tutto ciņ č vero in particolare per i cittadini della Circoscrizione 1 il cui territorio ha coinciso per secoli con la cittą".

ingresso libero

prossimi appuntamenti

23 marzo 2010 trasformazioni sociali e urbanistiche dal 1865 al 1915
20 aprile 2010 Trasformazioni sociali e urbanistiche dal 1915 agli anni '80


.......................... . .

info Nņste Rčis: tel. 011 5217286 - info@nostereis.org



Associassion Coltural Piemontčisa

Venerdģ 29 gennaio 2010, ore 21

Sede dell'Associazione

Commedia brillante in tre atti

"... Improvisament,
an sėl moment bon..."


di C.M Hennequin e P. Veber


traduzione di Franco Farinelli

 


Brillante commedia degli equivoci ambientata in una tranquilla casa borghese, dove il "si fa ma non si dice" regola la vita famigliare.Tutto comincia quando, durante il viaggio di nozze, il giovane genero subisce uno shock.

Per superare l’impasse accetta un bizzarro consiglio della fedele domestica. La situazione č grave: se entro tre giorni, termine stabilito dai suoceri, il genero non si deciderą a fare il "suo dovere", sarą sostituito dal numero due, il quale farą naturalmente di tutto perché questo avvenga.

Il ritmo incalzante e gli aspetti pił grotteschi che boccacceschi conducono il pubblico verso un finale che accontenta tutti.

O quasi....



Associassion Coltural Piemontčisa

Venerdģ 22 gennaio 2010, ore 18

Sede dell'Associazione

Presentazione del libro

Correva l'anno 1704

di Pietro Terzolo - Neos Edizioni



Attraverso il dialogo tra un Conte ed un frate cappuccino si dipanano vicende storiche, avvenimenti militari, considerazioni sullo scorrere del tempo tra guerre, pace, amore e solitudine, il tutto nella cornice della Vinovo del XVIII secolo. Un racconto vivo e incalzante che trasporta il lettore in un'altra epoca.


Pietro Terzolo, classe 1942, ha lavorato alla Banca d'Italia. Impegnato nella ricerca storica, dal 1993 č Presidente del "Centro Studi Eugeniani" di Villa San Secondo (Asti), da lui fondato e diretto. Ha recentemente pubblicato con Neos Edizioni il racconto Con la giustizia del Duca non si scherza..., compreso nell'antologia. C'era una volta il Settecento.


Introduzione di Vera Bertolino, presidente dell'Associazione Nņste Rčis,
Interverranno Pietro Terzolo, autore, Silvia Ramasso, editore,
Albina Malerba, direttore del Centro Studi Piemontesi.



Associassion Coltural Piemontčisa


Sabato 16 gennaio 2010, ore 16

Sede dell'Associazione

Presentazione del libro

Le grandi pietre magiche

di Roberto Gremmo


Un libro affascinante che documenta la realtą sconosciuta della fede popolare animista alpina che, in simbiosi precaria con il cristianesimo ufficiale, ancora viva nel culto sotterraneo delle pietre.
Un viaggio affascinante nelle valli delle Alpi occidentali e nel Piemonte contadino, tra particolari rituali al femminile, chiese edificate su massi dedicati ad antichi culti, passando per il bosco magico di Malesco.
Da non perdere.


Introduzione di Vera Bertolino, presidente dell'Associazione Nņste Rčis, presentazione dell'autore Roberto Gremmo

Roberto Gremmo, direttore del gazzettino Piemont .in lingua piemontese, č un personaggio rude ma schietto, alla moda dei vecchi piemontesi, spesso scomodo per le sue forti prese di posizione. Gremmo č da molti indicato come un simbolo di autonomismo, e a buon diritto: rimangono celebri infatti le sue battaglie politiche e sociali a favore dell’identitą e della libertą piemontese.
Esiste tuttavia anche un’altra faccia di questo personaggio, meno conosciuta ma altrettanto apprezzabile: Gremmo č infatti un ottimo ricercatore storico, capace di scovare nei vecchi archivi notizie dimenticate o inedite, e di instaurare collegamenti originali e innovativi. Un lavoro certosino da “topo di biblioteca” insomma. Il suo lavoro, ormai da anni, trova pubblicazione nella collana “Storia Ribelle”, dello stesso Roberto Gremmo.


Diretor dėl gasėttin an lenga piemontčisa “Piemont”, pėrson-a gorėgna ma s-cėtta, a la mņda dij vej piemontčis, soven ėscņmod an cąusa ‘d soe opinion fņrte, tanti a ‘rconņsso ‘nt ėl nņm ėd Berto Gremmo un sģmbol d’ąutonomism,e a bon dirit: a resto avosą an efčt soe bataje politiche e sossial a pro dl’identitą e dla libertą piemontčise.
A-i é tutun ėdcņ n’ąutra facia dėl pėrsonagi, pņch conossuva epura motobin ėstimabil. Berto Gremmo a l’é an efčt un vajant arsercador ėstņrich, bon a trové ‘nt ij vej archivi le neuve pģ dėsmencią ņpura inedite e fin-a ij colegament ij manch pensabij.
Un travaj certosin da “rat ėd biblioteca” ansima. Dņp ėd lņn, da brav piemontčis, ėl nņst Berto adritura as publica daspėrchiel, giurai da d’agn, con soa colan-a “Storia Ribelle”.
Da nen perde.

Home Page | L'Associazione Noste Reis | Corsi per le scuole | Corsi per adulti | Le pubblicazioni | La lingua piemontese | Mondo, identitą e storia | Breve corso online | Letteratura | Pittura | Scienza | Attivitą e incontri | Contatti e Note | Riconoscimenti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu